Blog: http://marla.ilcannocchiale.it

Finalmente la risposta

Una così nobile sincerità intendo ricambiarla allo stesso modo: io non voglio essere la vostra suora di carità. Può darsi che vada davvero a fare l'infermiera, se non saprò morire opportunamente oggi stesso; ma , anhe se ci andassi, non verrei da voi, anche se voi valete di sicuro quanto qualsiasi storpio o un monco. Mi è sempre parso che mi avreste condotta in qualche luogo dove vive un enorme ragno cattivo, grande come un uomo e che saremmo stati lì tutta la vita a guardarlo e a temerlo. E nel far così sarebbe trascorso il nostro reciproco amore.

Demoni - Fedor Dostoevskij

Pubblicato il 17/11/2007 alle 11.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web